uomo-articoli-interna
articolo-icon

INDICE DEI CONTENUTI

20 idee di marketing per ristoranti: come promuovere un ristorante

20 idee di marketing per promuovere il tuo ristorante

In questo articolo definirò i seguenti punti:

Ti diamo il benvenuto nella nostra guida completa al marketing per ristoranti. Questa non è una guida qualunque, perché si tratta di uno dei migliori contenuti che puoi trovare sull’argomento.

Lo diciamo con cognizione di causa, perché alla fine di questa guida ne saprai molto di più su cosa significa avere una strategia di marketing per un locale o un ristorante.

Nelle prossime righe ti spiegheremo, infatti, alcune delle strategie che applichiamo in Liveat per far crescere i ristoranti con cui collaboriamo, i loro contatti, aumentare il numero dei loro coperti e fidelizzare i loro clienti.

Dopo aver lavorato anni in vari ristoranti, sappiamo bene che promuovere un ristorante può essere una sfida immensa. Noi in primis, sappiamo quanto sia difficile attirare i clienti e farli tornare al locale altre volte.

Ecco perché con LIVEAT ci siamo posti un obiettivo: aiutare i ristoratori ad utilizzare gli strumenti di marketing digitale per trarne un vantaggio rispetto a chi è ancorato, sempre, alle vecchie pratiche.

In particolare, quando si tratta di promuovere un ristorante online, il numero di strade disponibili è davvero elevato.

Ecco perché, in questo articolo, per la prima volta, raccogliamo 20 idee e strategie di marketing per ristoranti per coloro che sono alla ricerca di modi per promuovere il proprio locale con il digital marketing.

Cercheremo di partire dall’inizio, dando un ordine e una logica, in modo che anche tu possa sapere cosa fare e come farlo e, volendo, possa partire con un’idea chiara di cosa significhi fare marketing per ristoranti.

Nello specifico vedremo:

  • Perché è importante avere un locale che sia “unico”
  • Perché non dovresti trascurare il tuo Sito Web
  • Come essere presente nelle piattaforme per ristoranti
  • Come e perché avere un menu online
  • Come utilizzare al meglio le recensioni dei tuoi clienti
  • Investire in SEO, ads, blog e strategie offline

Tutti argomenti che possono davvero far decollare il marketing del tuo ristorante.

Per semplificare, abbiamo raccolto i 20 suggerimenti in 3 macro aree più definite e in cui potrai orientarti facilmente.

Direi che possiamo partire.
Ci sei?

Via!

Posizionamento online

In questa sezione vedremo i passi necessari per posizionare online il tuo ristorante.

1) Sviluppa la brand identity del tuo ristorante

Sviluppa la brand identity del tuo ristorante

La Brand Identity è la chiave della comunicazione digitale, quel punto di partenza che ti rende unico, riconoscibile, impossibile da replicare e di estremo valore agli occhi del cliente.

Fa sì che il tuo non sia un locale generico che vende Pizza, Sushi o Carne, ma ti trasforma nel LOCALE dove si mangia Pizza/Sushi/Carne e permettere al cliente di vivere un’inconfondibile tipo di esperienza. Qualcosa di unico nel suo genere.

Senza Brand forte, non esiste comunicazione efficace.

Ma come creare una Brand Identity di grande valore?

Ciò che davvero distinguerà il tuo Locale dalla Concorrenza sarà la tua UVP.

Nessun Logo, Colore, Marchio o Font che tenga, la Visual Identity è molto importante per il tuo Brand, ma si limita ad essere un supporto a ciò che viene prima: l’Idea alla base della quale nasce la tua attività.

Stiamo parlando della Unique Value Proposition, ovvero la proposta unica di valore, quella o quelle caratteristiche che rendono il tuo Ristorante diverso dagli altri, ma ancor di più i motivi che ti hanno spinto a voler aprire un attività ristorativa.

Cercheremo di rendere questo concetto della UVP più chiaro e concreto possibile, perché senza UVP qualsiasi attività rischia di avere pochi anni o mesi di vita.

Una UVP di successo deve rispondere almeno a queste tre domande:

  • Cosa rende unico il mio ristorante? Cosa mi ha spinto a crearlo?
  • Per cosa voglio che il mio ristorante sia conosciuto o ricordato?
  • Come voglio che le persone si sentano quando entrano nel mio locale?

Utilizza queste risposte per creare un’idea della tua attività che descriva perché le persone dovrebbero venire da te invece che altrove.

Utilizzalo poi come parte di tutte le iniziative di marketing, in modo che i potenziali clienti possano entrare in contatto con il ristorante a livello emotivo prima ancora di varcarne le porte.

So che può sembrare presuntuoso, ma se non credi tu al tuo modo di essere differente dalle migliaia di ristoranti che ci sono, come faranno a crederci i clienti?

Deve emergere l’identità del tuo locale, devi differenziarti dai tuoi concorrenti e dai locali che ti stanno vicino.

Bisogna dare un motivo valido alla gente per varcare la soglia del tuo ristorante. Non puoi basarti solo sulla qualità del cibo o del servizio che, certamente, sono da ricercare sempre per soddisfare i clienti.

Alcuni esempi di UVP forte?

Ci sono, ovviamente, esempi famosi di locali e ristoranti che hanno una UVP molto forte, dipendente da caratteristiche più uniche che rare, legate, per esempio, alla location in cui si trovano.

A Dubai, per darti un’idea che non lascia spazio a fraintendimenti, c’è il ristorante più freddo del mondo, in cui tavoli e sedie sono di ghiaccio e viene fornito un kit per rimanere all’interno, con parka, guanti e scarponi.

La ricerca dell’unicità è fondamentale per il tuo ristorante.

Ma può, certamente, essere legata ad altri fattori meno pittoreschi di questo.

Se il tuo punto forte è la storia del tuo locale o la sua tradizione regionale dovresti puntare su quello. Ogni storia è unica.

Se non hai una UVP naturale, devi crearne una.

Insomma, alla domanda perché i clienti dovrebbero rivolgersi a te, non puoi rispondere solamente che hai prodotti di qualità e un ottimo servizio ad un buon prezzo.
Sono elementi soggettivi che, certo, sono apprezzati ma non bastano per rendere unico il tuo locale, devi essere più specifico.

La UVP è un parametro oggettivo, una proposta vincente che non trovi uguale sul mercato. Veicolare questo messaggio fa tutta la differenza del mondo.

Trovare la propria unicità non è facile, ma si può costruire una UVP basata su diversi fattori:

  • il target, rivolgendosi ad una clientela specifica (vegani, per esempio)
  • personalizzando e contestualizzando il locale in tutto (dall’arredamento al nome dei piatti)
  • fornendo una proposta unica, come il ristorante itinerante di Milano che permette di cenare a bordo di un vecchio tram

Capisci bene che essere un ristorante come tutti gli altri che non si distingue per qualcosa di oggettivamente unico, farà fatica ad imporsi sul mercato.

Essere ricordato per quella che è l’essenza del tuo locale, anziché per il nome o per il posto in cui ti trovi, fa tutta la differenza del mondo.

Hai già una UVP per il tuo ristorante?

Tutto quello che leggerai nei prossimi paragrafi contribuirà a diffondere l’unicità del tuo ristorante, sia online che offline.

Ecco perché dovresti continuare a leggere…

2) Configura e ottimizza i social del ristorante

Configura e ottimizza i social del ristorante

In questo e nei prossimi paragrafi ci occuperemo di due elementi fondamentali per comunicare con i tuoi clienti: i social media e il sito web del ristorante.

Il sito è fondamentale, ma per far sì che le persone ci atterrino e ti conoscano, bisogna avere prima di tutto dei Social curati, che raccontino al meglio la tua attività e suscitino interesse nei potenziali clienti.

Essere sui Social è imprescindibile, a patto che siano un punto a tuo favore.

Infatti, averli tanto per averli, sviluppandoli male, può essere solo controproducente perché è la prima impressione che le persone avranno di te, quindi gestiscili bene.

I social media sono, ormai, diventati uno strumento potente per i ristoranti. È un luogo in cui è possibile trovare nuovi clienti, coinvolgere quelli esistenti e mantenere il proprio brand al centro dell’attenzione.

Ecco perché dovresti seguire alcuni semplici passi per essere efficace nell’utilizzo dei Social:

  • Assicurati di configurare e ottimizzare i tuoi account sui social media.
    Questo include la creazione di un profilo unico per il tuo ristorante e la compilazione di tutti i dettagli come il menu, gli orari di apertura, le informazioni di contatto e soprattutto una Bio efficace.
  • Assicurati di postare regolarmente. I momenti migliori per postare sui social media sono, generalmente, la mattina (10.00-12.00) e la sera (18.00-20.00). Tuttavia, non postare solo quando ne hai voglia: crea un programma di pubblicazione e rispettalo.
  • Non dimenticare il coinvolgimento. Se qualcuno commenta uno dei post o lo condivide con i suoi amici, rispondi il prima possibile con una risposta adeguata e non polemica

Oltre a Facebook, prendi in considerazione anche Instagram.

Nei prossimi paragrafi parleremo anche di post social sponsorizzati, ma per il momento dedichiamoci a quelli non a pagamento.

Se non lo sapessi Facebook, ormai, ha un funzionamento che favorisce in larga parte chi sponsorizza i propri post, così come Instagram, mentre Tik Tok invece si presta molto più a veicolare contenuti visivi a più persone possibili poiché è un Social ancora giovane che vuole allargare la propria utenza.

Le foto di piatti e pietanze o preparazioni in cucina sono contenuti che su questi social molto visivi hanno un grande coinvolgimento e spingono alla reazione gli utenti con mi piace, condivisioni e commenti.

Ma anche brevi video che presentano il Locale, i Piatti, il Making con il dietro le quinte della Cucina sono tutti contenuti di grande impatto, così come grafiche con testi che raccontano dettagli Unici della tua Attività.

Quindi, se vuoi promuovere il tuo ristorante online, sappi che non puoi fare a meno di adottare i social media come parte fondamentale della tua strategia di marketing.

3) Configura il tuo profilo aziendale su Google My Business

Configura il tuo profilo aziendale su Google My Business

Oltre ai canali social, la prima cosa da fare per avviare una strategia di marketing per ristoranti è quella di far sapere a Google che esisti.

Essendo il ristorante, per forza di cose, un’attività localizzata geograficamente, la miglior cosa è apparire su Google Maps e su Google My Business.

Le persone, infatti, ti cercano su Google Maps, vedono la tua scheda, leggono le recensioni, vedono foto tue e dei clienti e si fanno un’idea approfondita di chi sei, per cui è su Google My Business che devi concentrarti maggiormente.

Quest’ultimo è uno strumento di Google che ti permette di gestire, gratuitamente, un profilo completo della tua attività ristorativa. Come dicevamo poco sopra, Google My Business fornisce le informazioni più importanti come:

  • la localizzazione dell’attività
  • orari di apertura e chiusura
  • servizi, foto e recensioni degli utenti

Capisci bene che Google è il motore di ricerca più utilizzato e può darti, quindi, una visibilità enorme, ecco perché è indispensabile avere un profilo My business.

La logica è questa. Se scrivi su Google “ristorante pizzeria vicino fontana di Trevi” avrai dei risultati molto specifici per quella zona e quelle caratteristiche.

Far comparire il tuo Locale tra quei risultati, nel momento in cui il tuo è un Ristorante con Pizzeria nel centro di Roma, è estremamente importante per farti trovare sia dai nuovi che dai vecchi clienti.

Se non hai ancora creato la tua pagina Google My Business, puoi farlo subito. Ti basterà seguire questi semplici passi utili per promuovere il tuo ristorante:

  • Crea il profilo aziendale su Google My Business
  • Ottimizza il titolo, la descrizione e le foto del ristorante e dei piatti
  • Aggiungi video e fatti rilasciare recensioni dei clienti
  • Aggiungi link ai social media, al sito web e ad altre pagine rilevanti per la tua attività
  • Pubblica con ricorrenza nuovi post anche su Google

Tenere aggiornato Google My Business, proprio come si fa con i social media, ti darà un importante vantaggio nei confronti dei ristoranti concorrenti.

Se hai bisogno di una consulenza per la gestione dei tuoi profili social e Google My Business, noi di Liveat siamo pronti a supportarti. Clicca qui.

Liveat Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere saltuariamente novità sul Digital Marketing nella Ristorazione e seguire gli ultimi aggiornamenti sull’Innovazione tecnologica del tuo settore lavorativo.

4) Crea un sito web per la tua attività

Crea un sito web per la tua attività

Non dirmi che anche tu pensi che la pagina Facebook possa sostituire il sito web…

Il sito web  ha lo stesso valore della tua sede fisica ormai, è il luogo dove le persone ti scoprono, ti vedono, ti cercano, dove puoi raccontarti e motivare i potenziali clienti a scegliere proprio te.

Il sito web è il luogo dove decideranno se valga o meno la pena venire nel tuo ristorante.

Averlo è imprescindibile, è la tua seconda casa, la tua seconda sede, anzi probabilmente è ormai la tua prima casa e sede.

Mettila così: avere un sito web che funziona male, lento, vecchio, così come non averlo affatto equivale ad avere la saracinesca del ristorante abbassata.

Cosa pensi che succeda in questi casi?

La soglia di attenzione delle Persone online è estremamente bassa, se non trovano risposta ai loro problemi in pochi secondi cambiano immediatamente scelta.

Per cui le persone si stuferanno di non trovarti su Google (se non hai il sito), oppure non attenderanno il caricamento delle pagine se troppo lente, così come cambieranno ristorante se non trovano le informazioni che cercano in maniera rapida e intuitiva.

Insomma, il sito web ci deve essere e deve anche rispecchiare il tuo locale.

Deve essere il luogo in cui scoprire le ultime notizie sul tuo ristorante e saperne di più sul tipo di cucina che offrì. Inoltre, come vedremo, è importante assicurarsi che il sito web sia facile da trovare sui motori di ricerca (SEO).

È uno strumento di marketing essenziale che può aiutarti a raggiungere più clienti e ad aumentare le vendite. Ecco alcuni modi per ottenere di più dal sito web del tuo ristorante:

  • Crea un blog
  • Includi i pulsanti di condivisione dei social media sul sito
  • Aggiungi l’indirizzo e gli orari del ristorante nel piè di pagina di ogni pagina.
  • Utilizza parole chiave nei contenuti ed ottimizzalo per motori di ricerca locali
  • Assicurati che il sito web venga caricato rapidamente e che abbia un bell’aspetto sui dispositivi mobili.
  • Aggiungi un modulo di contatto al sito, in modo che i clienti possano rivolgersi direttamente a te per domande o feedback.

Leggi anche: 5 consigli per realizzare un sito web per il tuo ristorante

5) Crea un menù online elegante e funzionale

Crea un menù online elegante e funzionale

Sul tuo sito avere un menu che rispecchi la tua identità, il tuo brand e sia facilmente fruibile dagli utenti, è fondamentale.

Un menù online può aiutarti a far conoscere il brand e ad aumentare la clientela, ma deve essere ben progettato e funzionale nel rendere facile per i clienti sfogliare e ordinare il cibo dal tuo ristorante.

Se stai cercando di incrementare le vendite e la tua clientela, i menù online sono il modo perfetto per farlo. Il modo più semplice per iniziare è includere una foto di ogni piatto nel tuo menu.

Gli studi dimostrano che i clienti sono più propensi a convertirsi dopo aver sfogliato le immagini dei cibi piuttosto che le descrizioni o i nomi. Per sfruttare questa tendenza e aumentare le vendite, dovresti includere antipasti, insalate, contorni e piatti principali, nonché bevande e una varietà di dessert.

Ricorda però: un menu online ben fatto e ricco di immagini non deve appesantire l’app o il sito web, altrimenti rischia di essere tutto controproducente.

Infatti la soluzione ideale è quella di separare in maniera elegante le foto dai testi del menù all’interno del tuo Sito Web.

Il menù online deve essere facile da usare e caricare rapidamente. Deve essere visivamente accattivante e funzionale, in modo che i visitatori non abbiano problemi a utilizzarlo mentre sono al computer a casa o al lavoro.

Inoltre, il menù è il biglietto da visita del tuo ristorante: è la prima cosa che i clienti guardano quando entrano, il cardine della brand identity di cui parlavamo all’inizio.

È anche il modo ideale per mostrare la personalità, il mood e la creatività del locale. Ecco come creare un menu online che funzioni per la tua attività:

  • Facilità di lettura. Il menù deve essere facile da leggere, con ampi spazi bianchi e descrizioni brevi. In questo modo i clienti non si sentiranno sopraffatti da troppe scelte e non avranno difficoltà a trovare quello che cercano.
  • Non utilizzare troppi caratteri o colori in una sola pagina, perché potrebbero creare confusione anziché invogliare.
  • Mantieni la semplicità: non esagerare con la grafica e le immagini sulla pagina. Se vuoi che le persone ordinino il cibo più di una volta, fai in modo che si ricordino facilmente cosa hanno mangiato l’ultima volta, in modo che abbiano un’idea di cosa potrebbero volere anche questa volta.
  • Assicurati che le foto siano di alta qualità, in modo da non creare una prima impressione negativa ai potenziali clienti. Potresti affidarti a un fotografo esperto che sappia come ottenere i migliori scatti possibili con un’attrezzatura e un’illuminazione minime.

In Liveat mettiamo al primo posto la qualità delle immagini dei piatti, ecco perché abbiamo una professionista di food photography che si occupa di tutti i nostri clienti per quanto riguarda le immagini dei piatti, delle preparazioni e delle riprese video del locale.

Ricapitolando.
Un buon menù online deve avere due caratteristiche in linea col brand e facilità di lettura per il contesto online.

Leggi anche: Come creare un ottimo menu per il tuo ristorante

6) Utilizza gli strumenti di prenotazione online

Utilizza gli strumenti di prenotazione online

Il mondo si sta digitalizzando e offrire l’opportunità alle persone di prenotare un tavolo online sarà notevolmente apprezzato, anche se ad oggi la chiamata telefonica rimane ancora il metodo più forte.

Inserisci il Form di prenotazione sul tuo sito e fa sì che la prenotazione sia per lui un’esperienza molto semplice e intuitiva o rinuncerà immediatamente.

Il metodo più semplice consiste nell’utilizzare strumenti di prenotazione online per facilitare ai clienti la prenotazione di un tavolo.

Dopo che il Cliente ha prenotato, lo strumento gli invia un’e-mail di conferma o un messaggio SMS, in modo che non debba ricordare nulla. I ristoranti possono anche aggiungere ulteriori informazioni tra cui link al sito web, menu, foto del cibo e delle bevande, indicazioni per raggiungere il ristorante e link agli account dei social media.

La soluzione ideale consiste nel possedere un sistema di prenotazione personale inserito all’interno del proprio Sito Web del Ristorante, senza affidarsi ad enti esterni che lo gestiscano per te.

Una volta impostato il Form di prenotazione che si può sviluppare privatamente o integrare acquisendo app già esistenti, il lavoro sarà finito.

A seconda delle esigenze potrai optare per Strumenti che ti permettano di limitare gli orari, il numero di prenotazioni massime, di bloccare le prenotazioni stesse o i coperti; la variabilità non manca.

Insomma, parliamo di strumenti che vale la pena provare e vedere come possono, davvero, facilitare la vita di chi lavora all’interno dei ristoranti e dei clienti che vogliono venire a trovarti.

7) Metti il tuo locale sulle app di ristoranti

Metti il tuo locale sulle app di ristoranti

Avere la proprietà del sito e dei social è il punto di partenza attorno cui si costruisce una strategia digitale di successo. Ci sono, però, anche altre piattaforme che possono darti una mano come Tripadvisor etc..

Tra tutte in questo momento, però, lo stesso Google My Business è il più efficace, come abbiamo già visto nei paragrafi precedenti.

Altre piattaforme sono un di più, su cui puoi avere le giuste aspettative, ma non puoi costruire su di esse la solidità del tuo business. Questo dipende dal fatto che non essendo di tua proprietà, non sono sotto il tuo controllo.

Tuttavia, se il tuo ristorante è presente in un’app TripAdvisor, sarà più facile per i potenziali clienti trovarti. Dovresti sempre assicurarti che la tua attività sia presente in questi siti, perché gli utenti danno molta importanza alla riprova sociale, ovvero al giudizio di altri utenti.

Una delle armi più potenti, d’altronde, è il passaparola…

Puoi anche utilizzare queste applicazioni per promuovere la tua attività aggiungendo foto e descrizioni dei tuoi piatti. Questo aiuterà i consumatori a capire cosa proponi e perché dovrebbero visitare il tuo locale.

Inoltre, consentono ai clienti di trovare e prenotare il tavolo, visualizzare i menu, trovare indicazioni stradali e altro ancora, il tutto dai loro dispositivi mobili.

Ormai, tutti controlliamo costantemente gli smartphone per avere informazioni su dove mangiare, quindi essere all’interno di un’app è un modo semplice e veloce per farsi notare.

Leggi anche: 7 Idee di Marketing Offline per il tuo ristorante

Vendere online

In questa seconda sezione, vedremo i passi per poter acquisire e fidelizzare clienti per il tuo ristorante.

8) Investi in annunci a pagamento per ristoranti

investi-in-annunci-a-pagamento-per-ristoranti

L’advertising online è la pietra miliare dell’imprenditoria nel 21 secolo.

La possibilità di comprare traffico in target con la tua proposta a costo ridotto, accessibile anche alle piccole e micro imprese a conduzione familiare, è una sorta di miracolo imprenditoriale.

Soprattutto se paragonato ai costi spropositati di radio, televisioni e giornali che sparano sulla folla sperando di colpire, tra i tanti, l’attenzione di persone in linea con la tua proposta.

Infatti, uno dei capisaldi dell’advertising per ristoranti (e del marketing in generale) è la possibilità di misurare i risultati, frutto di azioni specifiche e mirate verso un target ben definito.

Questo tipo di advertising è totalmente diverso da quello di radio e tv il quale, come detto, tende a sparare il messaggio nel mucchio, sperando di intercettare il target.

Capisci bene che poter scegliere la cerchia di probabili utenti a cui mostrare il tuo annuncio aumenta, sensibilmente, la percentuale di conversione da utenti in clienti paganti.

Una rivoluzione mostruosa di cui, però, pochi soppesano bene la portata.

Investire con forza e qualità su di essa è la base dell’imprenditoria moderna.

Attenzione, non stiamo parlando di cifre esorbitanti. Parliamo di qualche centinaio di euro che servono per portare più clienti al tuo locale. Ecco perché parliamo di investimento e non di spesa pubblicitaria.

Quello che investirai avrà un ritorno economico chiaro e misurabile.

Oggi il marketing digitale è più sofisticato che mai e sta diventando una parte sempre più importante per qualsiasi tipo di azienda.

Se vuoi attirare nuovi clienti, la prima cosa da fare è assicurarti che il tuo ristorante sia visibile alle persone che potrebbero essere interessate a mangiare lì.

La buona notizia è che esistono molti modi diversi per far conoscere il tuo ristorante online. Dagli annunci su Facebook (e Instagram) alle Google Ads.

Inoltre, il marketing digitale offre una vasta gamma di opzioni per i ristoratori che desiderano aumentare la propria visibilità.

Gli annunci a pagamento per ristoranti sono un modo efficace per raggiungere persone già interessate ai prodotti o ai servizi della tua attività. Questo perché appaiono come post sponsorizzati su piattaforme di social media come Facebook e Instagram, visitate da milioni di persone ogni giorno.

Alcuni passi operativi:

  1. Scegliere una piattaforma di marketing per ristoranti. Ce ne sono molte tra cui scegliere, tra cui Facebook, Instagram e Google Ads. Il passo successivo è quello di creare un account su ciascuna piattaforma, che vi darà accesso alle loro opzioni pubblicitarie.

  2. Inizia a creare annunci o campagne. È possibile scegliere tra diversi formati, tra cui annunci video e di testo. Una volta scelto il tipo di annuncio, è il momento della loro creazione. Puoi pensare di fare diversi formati o riferirti a target differenti ed aggiustare il tiro strada facendo, in base all’andamento. Di solito, si lanciano diverse campagne con creatività e testi diversi, constatando quale funzioni meglio nel medio periodo.

  3. Scegli un’immagine o un video che rappresenti bene la tua attività. Deve essere qualcosa che ispiri le persone a visitare il tuo ristorante o a mangiare a casa se abitano nelle vicinanze.

  4. Scrivi un testo che sia accogliente e invitante che promuova i tuoi piatti, la tua cucina, l’esperienza nel tuo locale. Cerca di farlo in un modo che non faccia sentire le persone come se gli stessero vendendo qualcosa (anche se lo è). Assicurati che il testo sia abbastanza specifico, in modo che le persone sappiano cosa riceveranno quando verranno a trovarti: ottimo cibo al giusto prezzo, per esempio.

Vuoi sapere un segreto? Se c’è una cosa che tutti amano dei ristoranti è il buon rapporto qualità-prezzo.

Scherzi a parte.
Tutto quello di cui abbiamo parlato finora e di cui parleremo nelle prossime righe, ovviamente, deve essere accompagnato da qualità ed onestà nella proposta dei piatti, altrimenti, secondo la nostra esperienza, un locale ha vita breve.

Per lanciare una campagna pubblicitaria Facebook per il tuo ristorante, per esempio, dovresti:

  1. Accedere o creare una pagina Facebook del tuo ristorante. Attenzione: c’è differenza tra profilo personale e pagina Facebook. Parliamo di una pagina che abbia un logo, il nome e tutte le informazioni relative alla tua attività di ristorazione.

  2. Crea post interessanti ed esteticamente accattivanti. Sia le parole, sia le immagini che utilizzerai per i tuoi annunci non dovranno essere solo tecnicamente perfette, ma dovranno rappresentare lo spirito ed il mood del tuo locale.

  3. Pubblicizza i tuoi post. Innanzitutto devi:
  • decidere qual è l’obiettivo della tua campagna (ricevere chiamate o sms, aumentare la visibilità della pagina ecc..)
  • scegliere la zona in cui vuoi che venga visualizzato il tuo annuncio (città o provincia o regione)
  • scegli dati del target (sesso, reddito, interessi ecc…) questo è il passo più importante per indirizzare il tuo advertising al giusto pubblico
  • scegli il budget che vuoi investire (si inizia bassi per poi aumentare ed ottimizzare)

  1. Monitora il tuo annuncio ed ottimizza se è il caso

Queste sono delle indicazioni per farti capire gli step, a grandi linee, di come sia possibile strutturare una campagna pubblicitaria anche per un’attività locale come un ristorante o pizzeria può davvero fare la differenza.

Non sai come fare per la pubblicità su Facebook, Instagram e Google del tuo ristorante? Contatta Liveat per una consulenza.

9) Invia newsletter via e-mail

invia-newsletter-via-e-mail

La raccolta contatti può avere un impatto enorme sul tuo business e trovare il modo migliore di raccoglierli è tua responsabilità.

Portare i tuoi clienti sul tuo sito web richiede impegno ed energia, ma ne vale certamente la pena. A quel punto, invitarli ad iscriversi alla newsletter contribuirà a creare con loro un rapporto duraturo.

L’email marketing permette di raggiungere in un canale personale e diretto tutte le persone che hanno dimostrato interesse per il tuo locale e sono, quindi, già propensi a darti maggiori attenzioni e leggere i tuoi contenuti.

Le newsletter via e-mail sono un ottimo modo per mantenere i contatti con i clienti, attirarne di nuovi e costruire il brand del locale. Possono essere utilizzate per una serie di scopi, tra cui:

  • Inviare Offerte e Promo che portino i Clienti nel Locale
  • Promuovere nuovi prodotti o servizi
  • Articoli e ricette del team del ristorante
  • Aggiornamenti sui prossimi eventi del locale
  • Un riassunto dell’attività sui social media di tutta l’azienda

L’impatto economico di questo strumento, se utilizzato a dovere, non ha pari rispetto all’advertising sui social e Google. Per iniziare, devi seguire pochi semplici passi:

  • Scegli un argomento. La tua newsletter dovrebbe concentrarsi su un argomento specifico, come i menu stagionali o le offerte per l’happy hour, e inviarla una o due volte al mese. In questo modo, i clienti sapranno cosa aspettarsi quando apriranno la loro casella di posta ogni mese e non vedranno l’ora di vedere i tuoi contenuti ogni volta che controlleranno la loro e-mail.

  • Progetta un modello accattivante, perché le persone giudicano un’e-mail dal suo aspetto prima di aprirla. Assicurati di utilizzare colori vivaci e sezioni chiaramente etichettate, in modo che i lettori possano vedere esattamente cosa riceveranno prima di aprirla o di inoltrarla ad amici e familiari che potrebbero essere interessati.

  • Utilizza un design efficace anche sul mobile. Più importante che mai è che il design sia efficace anche su smartphone tablet.

  • Dai un nome alla newsletter. In questo modo, renderai più familiare e riconoscibile la tua email tra le centinaia che gli utenti ricevono ogni giorno. Sarà un modo per fidelizzare ancor di più i clienti che ti seguono.

Essere costanti in questa attività è una delle cose che fa la differenza.

Bisogna, ovviamente, analizzare i risultati di questa attività, fondamentali per capire se si sta facendo bene o meno e correggere il tiro.

Il primo passo è quello di dare un buon motivo ai tuoi clienti per rilasciarti il loro indirizzo email.

Come fare?

Un modo potrebbe essere quello di fare un piccolo sconto oppure offrire il dolce se ti rilasciano email e numero di telefono.

In Liveat implementiamo spesso questo tipo di strategie di lead generation per i nostri clienti, sia online, sia offline. 

Richiedere i contatti principali è un passo obbligato per avere clienti fidelizzati, come vedremo nei prossimi paragrafi. 

Possiamo creare, gestire ed analizzare la tua strategia per le newsletter. Contattaci!

10) Sfrutta l’influencer marketing per ristoranti

Sfrutta-l_influencer-marketing-per-ristoranti

Un altro strumento efficace, come l’email marketing per ristoranti, è l’influencer marketing.

L’influencer marketing, in una strategia trasversale, offre un grande supporto alla crescita del locale.

Ecco come funziona.
Avete mai visto i food blogger che sono influenti sui social media? Vanno spesso in nuovi ristoranti e postano foto di cibo che possono ottenere migliaia di visualizzazioni e di like.

Supponiamo che inviti o sponsorizzi un influencer di Instagram che abbia un profilo con 5.000 follower su Instagram. Questa persona può scattare foto dei tuoi piatti speciali e pubblicarle sul suo profilo. Il cibo del ristorante sarà visto da migliaia di persone e questo incoraggerà molte persone a visitare il tuo locale.

Il settore degli influencer si suddivide tra:

  • influencer di settore per i quali devi investire economicamente;
  • micro influencer che sono tipicamente food blogger ai quali ti basterà offrire, in molti casi, una cena per due persone.

Entrambi hanno vantaggi e svantaggi.

I Micro influencer raggiungono un target molto fedele e di zona, ma il bacino di utenza è limitato a qualche migliaio di persone.

I Macro influencer costano molto talvolta, raggiungono tanta gente ma un target “sporco”, un target non perfettamente profilato.

In generale, tra i due preferiamo i micro influencer poiché hanno un seguito maggiore (in proporzione), un rapporto con la loro community più diretto ed un pubblico più profilato, quindi realmente interessato a ciò che l’influencer sta promuovendo.

Come si trovano gli influencer?

Per trovare questi influencer il posto migliore è Instagram. Infatti, il nostro consiglio è quello di andare sul social e fare una ricerca, in questo modo:

  • cercare “#Food-lovers” e “#YourCity”. Puoi anche cercare su Google per trovare blog personali;
  • inoltre bisogna controllare: numero di followers, la posizione per assicurarsi che si trovi nella tua zona, tipo di profilo in modo che sia chiaro si tratti di un creator che faccia l’influencer
  • bisogna poi contattarlo per sondare la sua disponibilità.

11) Promuovi i contenuti generati dagli utenti

Promuovi-i-contenuti-generati-dagli-utenti

Una delle cose più belle per un ristorante è quando viene citato o ringraziato sui social media.

Se hai provato anche solo una volta questa sensazione, sai di cosa sto parlando.

Beh, questo è il momento di parlare degli UGC (User Generated Content ), ovvero i contenuti generati dagli utenti che parlano del tuo locale, dei tuoi piatti.

Reposting.

Condividi sempre le stories in cui vieni taggato e interagisci con i tuoi clienti, questo ti aiuta nella riprova sociale proprio come le recensioni.

Come abbiamo detto sopra, la riprova sociale è un mezzo potentissimo per creare interazioni e trovare consenso negli altri. Il passaparola onesto è una delle migliori armi di cui puoi disporre.

Oltre a non essere espressamente richieste, quindi gratuite, ti riempiono di orgoglio e ti danno quella spinta che ogni tanto ci vuole per andare avanti a fare bene ciò che amiamo.

Altri motivi per pubblicare contenuti generati dagli utenti?

I clienti sono le migliori fonti di contenuti. Che si tratti di una foto del loro cibo, di una recensione o di un video, possono aiutarti a promuovere il tuo ristorante.

Inoltre, i contenuti generati dagli utenti possono generare nuovo traffico dai motori di ricerca.

 Ad esempio, se il tuo ristorante ha una pagina su Trip Advisor e un cliente pubblica un’ottima recensione (una foto e un testo di accompagnamento), quel contenuto apparirà per migliaia di cercatori su Google e porterà nuovo traffico alla pagina del tuo ristorante.

Non aver paura di chiedere una recensione o una foto del piatto mentre il cliente si trova nel locale, geolocalizzandosi.

12) SEO locale

SEO-locale

Altra fondamentale strategia digitale è la SEO.

La SEO è la Search Engine Optimization, ossia la possibilità di far vedere nella prima pagina di ricerca Google il tuo locale quando le persone cercano un determinato argomento.

Esistono diversi modi per aumentare la tua visibilità nei motori di ricerca, ma la SEO locale è uno dei più efficaci. Questo tipo di SEO si concentra sull’ottimizzazione del sito web per le località e le parole chiave che le persone cercano intorno al tuo ristorante.

Perché fare SEO locale?

Il ristorante è un’attività basata sulla localizzazione, la SEO locale può aiutarti ad attirare più clienti e ad aumentare la mole di clienti della tua attività. È anche un ottimo modo per ottenere nuovi clienti, rivolgendosi a comunità e settori locali che potrebbero non essere stati esposti in precedenza.

Per riuscirci è importante seguire determinate dinamiche tecniche durante lo sviluppo del sito. Eccone alcune:

  • Posizionarsi per parole chiave specifiche e localizzate (es.: ristorante sushi monza)
  • Avere un blog aggiornato e interessante
  • Avere un sito veloce e graficamente accattivante
  • Avere un sito facilmente navigabile

Queste ed altre caratteristiche del sito web, oltre a produrre contenuto unico e di qualità, contribuiranno a posizionare il tuo locale tra i primi posti dei ristoranti localizzati della tua zona.

Come abbiamo già detto sopra, nel paragrafo in cui parlavamo dell’ottimizzazione del sito web, avere un sito web in prima pagina o ai primi posti dei risultati di Google farà sì che aumenti la tua visibilità.

Da dove iniziare?

Il primo passo per la SEO locale consiste nell’inserire la tua attività in Google Maps, in modo da farla apparire quando i clienti cercano il tuo tipo di attività. È consigliabile farlo il prima possibile, perché è uno dei primi posti in cui le persone guardano quando effettuano una ricerca locale.

Se ricordi, poco sopra, abbiamo parlato di Google My Business. Questo è un passo obbligato per essere per la SEO locale.

Immagina un ristorante in una località turistica, particolarmente frequentata in particolari periodi dell’anno. Se un turista non conosce questo locale farà una ricerca, probabilmente, su Google.

Es.: Miglior ristorante per famiglie a Vercelli

Un ristorante che si trova in prima posizione su Google, presente su Maps e che ha un buon profilo Google My Business con ottime recensioni, sarà, certamente, avvantaggiato rispetto a tutti gli altri.

Ovviamente, questo lavoro richiede tempo e professionalità che Liveat, come agenzia specializzata nel marketing per ristoranti, può garantirti.

13) Avvia un blog per il tuo ristorante

Avvia-un-blog-per-il-tuo-ristorante

Saremo sinceri: il blog non è l’elemento più importante per un ristorante, ma è comunque capace di avere un impatto importante se eseguito in maniera costante.

Ricordi il discorso sulla SEO locale? Beh, avere un blog può certamente favorire il posizionamento del tuo sito, sia a livello locale che nazionale.

Avviare un blog richiede uno sforzo non indifferente, ma se il locale ha dei valori aggiunti (tradizione familiare, piatti genuini e particolari, ecc…) altamente caratteristici, vale la pena raccontarli in maniera più approfondita.

Ecco perché potrebbe essere un’ottima idea avviare un blog per il tuo ristorante.

Potresti, infatti, trattare di argomenti vari come:

  • eventi correlati alla tua zona o al cibo,
  • alle ricerche di materie prime sul territorio,
  • esperienze di valore nel tuo locale.

Questo vale sia per un Blog che per Vlog per ristoranti, ovvero un canale Youtube in cui pubblichi video di ricette o parli di ingredienti che utilizzi nei tuoi piatti, per esempio.

Un blog per ristorante può essere efficace?

L’apertura di un blog per il tuo ristorante può essere un modo eccellente per ottenere visibilità e costruire la consapevolezza del tuo brand online. Oltre a condividere informazioni sulle novità del menu, sugli eventi del ristorante o anche sulle ricette più apprezzate dai clienti, i blog sono anche ideali per promuovere offerte.

Un blog può aiutarti, inoltre, a entrare in contatto con i clienti interessati a ciò che fate e ad attirare nuovi clienti che potrebbero non conoscere l’offerta del tuo locale.

Contribuisce ad aumentare la credibilità del tuo ristorante, dimostrando che sei esperto nel tuo settore.

14) Collabora con servizi di consegna

Collabora-con-servizi-di-consegna

Un’idea di marketing, molto in voga, è quella offerta dalle piattaforme di consegna.

Il delivery, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto un boom clamoroso.
Certamente, è stato una manna dal cielo per molti ristoratori durante la crisi dovuta al lockdown da pandemia.

Se hai un ristorante, però, sai bene che non puoi fondare tutto sul delivery e le varie app di servizi di consegna.

In fase iniziale i servizi di consegna delivery possono aiutarti ad aumentare gli ordini, ma non investire mai su di essi e non creare un business basato di essi, sono solo un supplemento per farti conoscere.

I clienti, infatti, tendono a legarsi alla piattaforma e non al tuo locale, non al tuo brand che non ne esce valorizzato, come farebbe con un servizio di consegna autonomo.

Usa i servizi di delivery, ma preparati all’idea di staccarti da essi il prima possibile per rendere il delivery davvero profittevole e fidelizzare la clientela.

Pur essendo comodi, perché logisticamente ti risolvono un problema, questi servizi tendono a “spersonalizzare” i locali che sono presenti al loro interno. Per la serie: uno vale l’altro.

Esattamente l’opposto che vogliamo far passare con il marketing per ristoranti.

Se vuoi trasmettere valori ed unicità con la tua cucina ed il tuo locale devi pensare ad un servizio di delivery altamente personalizzato.

Vendere offline

In quest’ultima parte, vedremo come applicare alcune strategie offline per migliorare l’afflusso di clienti.

15) Strategie di marketing offline

strategie-di-marketing-offline

Il marketing non è solo online, ma nasce oggi dalla corretta sinergia tra esperienza digitale ed esperienza reale, tra le quali deve esserci estrema coerenza ed equivalente qualità percepita dal cliente.

Capisci bene che per un’attività in presenza come quella di un ristoratore è fondamentale avere un equilibrio ed un’armonia tra l’attività online e quella offline. La reputazione deve essere estremamente coerente.

In particolare, se il tuo target di clienti ha un’età media più alta, dovresti davvero pensare di incrementare le attività di marketing offline ed integrarle a quelle online.

Alcune attività di marketing offline potrebbero essere:

  • Utilizzare la stampa locale per coupon o banner pubblicitari nei giorni più fertili come il weekend. Bada che non sempre è un’attività a basso costo, ma con i coupon puoi avere un’idea del ritorno.

  • Partecipare ad eventi locali e/o enogastronomici. Assicurati che il tuo stand si distingua da quello dei tuoi concorrenti. A tale scopo, offri una cucina che nessun altro propone in questi eventi, ad esempio specialità etniche o piatti disponibili solo stagionalmente. Per attirare l’attenzione sullo stand quando non viene servito il cibo, decoratelo in modo creativo o offrite degustazioni a prezzi interessanti.

  • Utilizza SMS Marketing. Per quella cerchia di clienti che non ha dimestichezza con Internet ed il digitale, può essere una soluzione affidarsi agli sms. Senza essere troppo invasivi e ridondanti, proporre serate a tema o offerte speciali via sms vi porterà quella parte di clientela che, utilizzando solo il digitale, potrebbe restare fuori.

  • Supporta programmi sociali senza scopo di lucro. Avere un’ottima reputazione servirà a dare una certa immagine al tuo locale. Puoi pensare di farlo sostenendo iniziative sociali anti-spreco, sull’ambiente, aiutando i più bisognosi.

Come abbiamo detto sopra, un’altra strategia offline è quella di riservare offerte e sconti.

16) Offri coupon e sconti nel tuo ristorante

Offri-coupon-e-sconti-nel-tuo-ristorante

La Lead Generation online nasce dai “Magneti”, elementi in grado di catturare l’attenzione e far dire al cliente: Ok, sono disposto a lasciarti i miei dati per usufruire di questo vantaggio.

Infatti, come abbiamo visto nel paragrafo della Lead Generation Online con l’Email Marketing, lo stesso discorso vale per l’Offline.

Bisogna attuare, anche in questi casi, strategie per la raccolta contatti che permettono sia di tracciare il ritorno, sia di arricchire il database email con persone che già hanno vissuto l’esperienza nel locale.

Con questo metodo, come abbiamo detto qualche riga fa, puoi offrire un vantaggio al tuo cliente in cambio dei suoi dati come numero telefonico ed email. A quel punto, senza essere invadente, puoi puntare ad una fidelizzazione.

Coupon e sconti: testali, provali, cambiali e valuta quale abbia il miglior impatto sul tuo target.

Ma non abusarne o il tuo Brand ne uscirà distrutto, un’attività di valore non ha bisogno di regalare niente ai clienti, ma anche i più grandi hanno solo da guadagnarci a presentare regali in un modo corretto ed elegante.

Alcune iniziative interessanti potrebbero essere:

  • Lead Generation attraverso QR Code nel locale per ricevere un premio,
  • Organizzazione di Eventi ricorrenti particolari,
  • Regalare prodotti “campione” per fidelizzare e incuriosire il cliente

Per la distribuzione sfrutta i canali online come i social media e il sito web, oltre che il locale (QR-code piazzati nel locale possono aiutare).

17) Crea programmi fedeltà

Crea-programmi-fedeltà

Puntare sulla fidelizzazione è un aspetto che può rivelarsi chiave nella tua ristorazione.

Un business che si basa sui clienti ricorrenti, sulla loro soddisfazione e il passaparola che innescano, molto più che sui nuovi clienti che vengono la prima volta, è sinonimo di stabilità.

Un buon locale ha dei clienti affezionati, ricorrenti, felici di tornare e spendere maggiormente rispetto alla media.

Ecco perché dovresti pensare ad una sorta di programma fedeltà.

Niente tessera punti, sia chiaro, ma qualcosa che spinga il tuo cliente a tornare da te.

I programmi di fidelizzazione dei ristoranti sono un ottimo modo per:

  • Ricompensare i clienti della loro fiducia e aiutare la tua attività a distinguersi nel mercato locale.

  • Assicurarsi di raggiungere regolarmente i clienti con offerte e promozioni. Come abbiamo già detto, è importante tenersi in contatto con i clienti per farli sentire parte della famiglia, e un programma fedeltà è un modo per farlo.

  • Ottenere più recensioni su siti come Facebook e Google My Business. Quando le persone vedono che stai offrendo loro qualcosa gratuitamente o con uno sconto, sono più propense a condividere la loro esperienza con i loro amici e familiari online

I programmi fedeltà se il tuo locale è in target per coupon, tessere e sconti possono contribuire a questo aspetto, ma ci sono anche strategie più eleganti applicabili per realtà raffinate, dipende tutto dal modo in cui vengono proposte.

Innanzitutto, infatti, semplifica il modo di adesione al tuo programma di fidelizzazione.

Alcuni programmi di fidelizzazione richiedono ai membri di compilare moduli e fornire informazioni personali prima di essere accettati nel programma, e questo non è sempre facile per le persone che non hanno tempo o non si sentono a proprio agio nel fornire dettagli personali.

Rendi l’adesione al tuo programma di fidelizzazione il più semplice possibile, consentendo alle persone di iscriversi online con pochi clic del mouse o tap sullo schermo del telefono.

Non dimenticare che alcuni dei tuoi clienti potrebbero non avere accesso a Internet a casa o al lavoro; assicurati che il tuo sistema consenta loro di iscriversi ovunque.

18) Chiedi recensioni ai clienti

Chiedi-recensioni-ai-clienti

Lo sai bene perché lo fai anche tu: prima di scegliere un posto o comprare un

prodotto online leggi recensioni.

Si tratta di fiducia e riprova sociale, un elemento dall’impatto enorme.

Chiedere ai clienti recensioni è un ottimo modo per costruire una presenza online positiva. Ti aiuta a ottenere maggiore visibilità e a far crescere la tua attività.

Al giorno d’oggi, le persone sono abituate a cercare il nome di un ristorante sul proprio smartphone, pertanto se trovano recensioni positive da parte di altri clienti, saranno più propense a fidarsi del locale e a tornare.

Come fare? Ecco alcuni modi per chiedere le recensioni dei clienti:

1. Utilizza il tuo sito web e i profili social per invogliare ed incitare a rilasciare recensioni. Non aver paura delle critiche e ringrazia chi parla bene di te.

Questo aiuterà a far sì che più persone visitino il sito e ad aumentare il numero di persone che si iscrivono alla tua lista e-mail.

In questo modo, sarà più facile per voi contattarli quando saranno pronti a lasciare una recensione.Puoi anche chiedere ai clienti direttamente dopo che hanno cenato nel tuo locale.

2. Includi link o pulsanti che consentano ai clienti di lasciare facilmente un feedback da qualsiasi punto del sito o della tua pagina.

3. Offri sconti o altri incentivi a chi lascia recensioni, ad esempio antipasti, amari o dessert gratuiti. Un metodo facile è quello che utilizza un QR-Code direttamente all’interno del locale. Il link potrebbe rimandare alla pagina Google del ristorante, in cui il cliente può lasciare la sua recensione.

4. Fai capire alle persone quanto sia importante il loro feedback, in modo che siano più propense a dedicare del tempo alle loro giornate impegnate per scrivere qualcosa di carino sulla tua attività. Assicurati di chiedere un feedback onesto, in modo da sapere quali sono le aree da migliorare.

Ovviamente, nel richiedere le recensioni non essere aggressivo o troppo diretto, deve essere naturale e fatto con piacere, induci le persone a farlo in maniera elegante.

Rimanere sorpresi di quello che di bello possono dire le persone è davvero una bella cosa, ti ripaga di tutti gli sforzi per far funzionare il locale. Fidati di noi!

19) Rispondi alle recensioni sul tuo ristorante

Rispondi-alle-recensioni-sul-tuo-ristorante

Questo punto, direttamente collegato al precedente, in realtà ha una sua importanza.
Abbiamo voluto sottolinearlo perché molti ristoratori non rispondono, nel bene e nel male, alle recensioni.

Questo è sbagliato perché anche le critiche, se fatte con criterio ed educazione, servono a crescere.

Rispondi ed interagisci sempre e dai valore alle persone, la possibilità che si fidelizzino al tuo locale aumenteranno esponenzialmente.

Ci sono molti modi per rispondere alle recensioni.

  • Il primo è quello di ringraziare il cliente per il suo feedback. Questo dimostra che apprezzi il loro contributo e che vuoi migliorare la tua attività sulla base di ciò che hanno detto.

  • Un altro modo è quello di affrontare direttamente il problema. Se qualcuno si lamenta del servizio nel ristorante, dovresti affrontare immediatamente il problema con la direzione o con i membri del personale, in modo che non si ripeta.


  • Infine, non rispondere affatto. Se la recensione è scritta da qualcuno che non è mai stato nel tuo locale o che non sembra un vero cliente e si pone in modo maleducato e polemico, perché potrebbe sembrare disperato o poco professionale.

Quel che è certo è che tenere conto delle recensioni è sempre un’ottima cosa. Potresti accorgerti di qualcosa che non va nel tuo locale e che, altrimenti, non avresti notato.

A nessuno piace essere giudicati, ma se lo spirito con cui guardi tali giudizi è quello proattivo, volto a migliorare, potrai trarne davvero dei benefici.

20) Monitora la tua reputazione online

Monitora-la-tua-reputazione-online

Il monitoraggio della reputazione online del tuo ristorante è un buon modo per tenere il passo con ciò che i clienti dicono di voi.

Scoprirai i reclami e i complimenti, oltre a tutte le recensioni che menzionano la tua attività.

Potrai controllare la reputazione della tua attività sui principali siti di recensioni come TripAdvisor e Google My Business. Se ci sono recensioni negative, prendile sul serio e affrontale. Puoi anche contattare i clienti che hanno lasciato recensioni positive e comunicare loro il tuo apprezzamento per il loro sostegno.

Come fare?

  • Il primo passo consiste nel monitorare ciò che le persone dicono del ristorante su Internet. Puoi farlo con una semplice ricerca su Google Alerts, che ti avviserà ogni volta che qualcuno menziona la tua attività in un post o in una recensione online.

  • Monitora sia le recensioni positive che quelle negative, perché è importante avere un quadro chiaro di ciò che le persone pensano del tuo ristorante. Tuttavia, se le recensioni negative sono più numerose di quelle positive, è bene intervenire prima che vadano fuori controllo.

  • Rispondere alle recensioni negative. Se ci sono recensioni negative, prendile sul serio e rispondi in modo appropriato. Scusati gentilmente se c’è stato un problema con il cibo o il servizio. Se si è trattato di qualcosa che si sarebbe potuto evitare con un personale o una pianificazione migliore, fai sapere che hai già preso provvedimenti per evitare problemi futuri. Sii onesto, ma cerca di non trovare scuse; assumiti la responsabilità della situazione e vai avanti.

Se non hai tempo di monitorare la tua reputazione, affidati a un servizio professionale che lo faccia per te. Liveat ti aiuterà anche a risolvere i problemi in modo che non si ripercuotano sulla tua attività a lungo termine.

Affidati ad un’agenzia che si occupi di tutto ciò al posto tuo

Facebook
WhatsApp
Facebook
WhatsApp

Liveat Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere saltuariamente novità sul Digital Marketing nella Ristorazione e seguire gli ultimi aggiornamenti sull’Innovazione tecnologica del tuo settore lavorativo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..

Ti Interessano i Nostri Servizi?

Contattaci per scoprire come possiamo far Crescere la tua Attività, i tuoi Clienti ed il tuo Fatturato grazie alle più avanzate strategie di Digital Marketing per Ristoranti!